Percorsi

"Se cambi il tuo atteggiamento verso le cose finisci per cambiare le cose - E. Cioran"


Un intervento psicologico  non dura necessariamente mesi o anni.  
Ogni percorso viene personalizzato in base alle problematiche e alle esigenze del cliente.
Esistono vari tipi di intervento psicologico e solo una parte dei clienti necessita di una vera e propria psicoterapia.
In alcuni casi bastano anche pochi incontri per ottenere un miglioramento del proprio disagio.

Consulenza e sostegno psicologico  individuale, di coppia, genitoriale.
La consulenza e il sostegno  sono  interventi  brevi in presenza di problemi specifici con  l’ obiettivo  di stimolare la consapevolezza, le risorse e le competenze personali.  Lo psicologo si propone come supporto, sostiene la persona nel momento del disagio fino al suo superamento di fronte a specifici eventi che rientrano nella normalità come situazioni di lutto, separazioni, la nascita di un figlio, perdita del lavoro…
Il sostegno psicologico, attraverso una serie limitata di incontri,  offre la possibilità di esprimere ed elaborare pensieri e vissuti emotivi per superare la crisi in corso e intraprendere il cambiamento interiore evitando che le situazioni problematiche si cronicizzino e individuando le caratteristiche  personali funzionali e disfunzionali .
Si  può anche decidere di voler affrontare un percorso di conoscenza personale per capire e migliorare  comportamenti disadattivi quali  difficoltà a gestire lo stress, la rabbia, problematiche legate all’ autostima e alle capacità assertive, difficoltà relazionali.
Il sostegno alla coppia si caratterizza per la presa in carico di un problema specifico, in un periodo particolare della coppia che è stato fonte di disagio e malessere. Generalmente è indirizzato a coppie che  hanno bisogno di un aiuto psicologico per potersi ritrovare in relazione ad un cambiamento importante (un lutto, una nascita, cambio di lavoro….) ed ha l obiettivo di migliorare l ascolto, la comunicazione e le capacità di adattamento.


Il sostegno alla genitorialità è un intervento di accompagnamento per gli adulti che vivono difficoltà legate al loro ruolo di genitore e mira a comprendere e migliorare la relazione coi figli,  gli stili educativi e comunicativi in famiglia per favorire una crescita migliore dei figli stessi. Assistiamo oggi alla compresenza di diverse forme familiari (coppie di fatto, famiglie separate, famiglie ricostituite ecc…) ma costante rimane la necessità che si crei fra figli e genitori una relazione positiva e ciò non è scontato che si realizzi con facilità in quanto essere genitori ed educare è un compito molto complesso. Esso si modifica durante tutto l arco della vita ed è influenzato da tanti fattori personali, familiari e sociali che variano nel tempo. Non è raro quindi che durante questo viaggio ci si trovi ad attraversare momenti in cui il cammino appaia troppo faticoso ci si sente disorientati e si incappi in qualche problematica.
Può essere un percorso utile a qualsiasi genitore per migliorare la relazione con i figli.


"Se una società vuole veramente proteggere i suoi bambini, deve cominciare con l'occuparsi dei genitori - J. Bowlby"

La Mediazione Familiare
La separazione è tra gli episodi più critici nella vita di una famiglia per i cambiamenti emotivi, psicologici, pratici ed organizzativi che comporta. È un evento molto doloroso ma in molti casi è l’unica strada percorribile e se gestita con attenzione e saggezza riesce ad avviare un cambiamento costruttivo per tutta la famiglia. E’ ormai ampiamente dimostrato che anche per i figli è più salutare vivere in una famiglia separata ma serena piuttosto che vivere quotidianamente in un ambiente carico di tensioni.
In alcuni casi purtroppo la separazione non mette fine al conflitto. La delusione, la rabbia, il rancore, sentimenti presenti in una separazione, possono scatenare una guerra in cui i figli finiscono inevitabilmente nel mezzo, diventano un arma per ferire l'altro genitore e sono costretti a scegliere da che parte stare proprio nel momento in cui hanno più bisogno di mamma e papà.
I figli sono persone non beni di proprietà o armi di vendetta e non devono diventare  alleati, spie, testimoni in una guerra in cui i grandi perdono sempre e i piccoli ne pagano le conseguenze più gravi.

"Cercare aiuto è la prima dimostrazione d'amore per i propri figli"

La mediazione familiare è un  aiuto concreto  alla famiglia prima, durante e dopo la separazione. Offre ai genitori la possibilità di raggiungere accordi concreti sulla gestione dei figli, e mantenere  rapporti continuativi ed equilibrati con i figli  essenziali per la loro crescita. Il mediatore facilita la comunicazione ed un confronto costruttivo lontano da una logica di vincitori e vinti, aiuta ad affrontare i cambiamenti e a separare il ruolo genitoriale da quello coniugale. È essenziale che questa possibilità di aiuto venga accolta dalla famiglia nel momento in cui nascono le prime difficoltà relazionali in modo da arginare il conflitto prima che possa provocare disagi e situazioni più difficili da gestire.
I figli subiscono le nostre scelte. E’ nostro dovere trovare il modo migliore perché possano affrontare e superare la separazione  e i relativi cambiamenti nel rispetto di tutti e in particolare di chi non ha parola né potere.
La mediazione si svolge con la coppia di genitori in tempi brevi con un massimo di dieci o dodici incontri.  È bene chiarire che non è una psicoterapia di coppia e  non è una consulenza legale.
Laddove un genitore non sia disposto alla mediazione si può comunque iniziare con il genitore disponibile  un percorso di sostegno personale e genitoriale  affrontando assieme le necessità  dei figli e le problematiche relative ai cambiamenti che una separazione comporta.


"Molto più importante di quello che sappiamo o non sappiamo è quello che non vogliamo sapere - E. Hoffer"